Tu sei qui

Ariuceramiche

  • La linea Pecora nasce come metafora per raccontare un popolo, quello sardo, dedito in passato prevalentemente alla pastorizia, diventando poi simbolo di tutta la produzione del laboratorio.

  • La linea Gregge è un racconto di viaggio, scatti fotografici del mondo agro pastorale, immagini incise su formelle di argilla pirofila, decorate con tratti sapienti su sovrapposizioni di ingobbi.

  • La linea Pecora nasce come metafora per raccontare un popolo, quello sardo, dedito in passato prevalentemente alla pastorizia, diventando poi simbolo di tutta la produzione del laboratorio.

  • La serie di piccole donne nella versione in Bianco e nero fa parte del progetto "Bixinau" nato nel 2012, un racconto tridimensionale in omaggio a tutte le donne, zie, nonne e bimbe che animavano le vie e i vicoli del paese in diverse ore del giorno per scambiarsi opinioni o ricette.

  • La serie di piccole donne monocolore fa parte del progetto "Bixinau", nato nel 2012 come racconto tridimensionale omaggio a tutte le donne, zie, nonne e bimbe che, nei ricordi dell'infanzia, animavano le vie e i vicoli del paese in diverse ore del giorno per scambiarsi consigli e opinion

L'artigiano

Il laboratorio nasce nel 2001 con la creazione di Ariuceramiche, piccola bottega nel centro storico di Cagliari. Una Laurea in storia dell’arte per Cristina, una maturità d’arte applicata in ceramica per Stefania e un progetto in comune: dare forma e colore alla loro infanzia, dove contadini e pastori, tessitrici e falegnami animavano il paese natio, Mogoro. Nel tempo l’impegno, la passione e la voglia di cercare nuovi stimoli le hanno portate ad ampliare la ricerca, cercando la corrispondenza dei loro pensieri in oggetti capaci di diventare al tempo stesso simbolo e racconto. Nascono così i loro progetti più suggestivi, Pecora, Gregge, Bixinau, oggetti dal forte valore identitario, diventati icone del loro lavoro e di un artigianato contemporaneo che tiene in perfetto equilibrio tradizione e innovazione, proponendo oggetti semplici ma ricchi di fascino e di poesia.

La collezione

Collezioni cariche di poesia, fortemente caratterizzate da uno spiccato gusto decorativo, collocano Cristina e Stefania Ariu vicino alle tendenze più interessanti dell'artigianato artistico contemporaneo. Oggetti decorativi di piccole e grandi dimensioni, pannelli in ceramica e statuine, offrono infinite possibilità di composizione e decoro. Particolarmente interessante è la linea dedicata alla stilizzazione della pecora, intesa come rappresentazione del mondo pastorale, divenuta non solo simbolo identitario ma anche progetto icona del lavoro delle due artigiane. Con la stessa intenzione nasce il progetto Bixinau, statuine femminili delicate ed espressive, racconto tridimensionale dedicato al vivere semplice e quotidiano, in omaggio a tutte le donne sarde.
 

La lavorazione

Sulla base del processo di lavorazione dell’argilla a sfoglia, decorata per sovrapposizione di engobbi e incisa a mano, prendono forma tutti i prodotti. Superfici definite dal preciso susseguirsi di piccoli segni grafici, realizzati su engobbi incisi e poi invetriati, contrasti forti e colori decisi, caratterizzano la linea Pecora e la linea Gregge. Con il progetto Bixinau viene usata l'argilla refrattaria, più vicina per caratteristica alla superficie della pietra. La diversa lavorazione dell'argilla, lasciata a volte volutamente porosa o allisciata con sapiente maestria, e la scelta cromatica del bianco e nero caratterizzano tutta la linea.

Approfondimenti nell'Archivio dei Saperi Artigianali del Mediterraneo

Per conoscere territorio, tecniche, strumenti e materiali, visita le sezioni dell'archivio.

Dove trovarli

Indirizzo:
Ariuceramiche Via Costituzione, 15 09125 Cagliari (CA)

E-mail: ariuceramiche@gmail.com

Telefono: +39 (0)70 651684 - +39 340 8885887

Sito web: www.ariuceramiche.it