Tu sei qui

Paolo Modolo

  • Hanno più usi le bisaccine in orbace spigato che riprendono in piccolo la tipica forma della bisaccia da lavoro dei pastori. Realizzate artigianalmente rifinite con bordure in velluto a contrasto, sono proposte in più accostamenti e dimensioni.

  • Su bonette, il cappello a coppola tipico del pastore barbaricino e distintivo simbolo della cultura sarda è riproposto con accurata ed elegante selezione dei tessuti in velluto millerighe.

  • Le sciarpe in seta, in eleganti e variopinte fantasie stampate, sono confezionate dalla Sartoria Modolo come distintivo accessorio da abbinare in prezioso contrasto alla loro rinomata produzione di abiti in velluto ispirata alla tradizione sarda.

  • L'elegante borsa a tasca piatta è realizzata con il tessuto al telaio in cotone e lana sarda usato tradizionalmente per la bisaccia, rifinito con bordure e lunga tracolla a contrasto in velluto liscio nero e bordeaux.

  • L'elegante grande scialle nero riprende il modello con lunghe frange della tradizione sarda in una nuova interpretazione pulita in velluto liscio di elevato pregio estetico e di manifattura.

L'artigiano

La distintiva produzione del maestro sarto Paolo Modolo di Orani, paese nel cuore della Barbagia nella Sardegna centrale, si caratterizza per la ricercata capacità d'introdurre con tratto contemporaneo uno stile che richiama fortemente alla tradizione e all'identità isolana. Apprezzato da una clientela raffinata, sensibile ed internazionale, ripropone come firma riconoscibile l'abito maschile storicamente usato dal pastore barbaricino, eseguito su misura con procedure di alta sartoria in tutte le fasi di confezione, in tessuti robusti e al contempo pregiati come il velluto, il fustagno e l'orbace, in una traslazione temporale che restituisce nel contesto attuale uno stile elegantissimo con accezione moderna. La storia di Paolo Modolo è ricca di significative esperienze che ne determinano la profonda formazione personale e professionale. Inizia a soli undici anni il suo percorso di apprendistato presso alcuni abili sarti del suo paese alternando al lavoro in sartoria, come spesso capitava nella Sardegna rurale, quello ben più faticoso di operaio in una vicina miniera di talco. Animato da grande passione ed evidente talento nel 1962 apre la sua sartoria, diventata nel tempo un vero punto di riferimento per la moda locale, affermandosi per la maestria artigianale e per il pregio estetico. Oggi lavora con il prezioso supporto del figlio Francesco e del nipote Salvatore nel laboratorio di Corso Garibaldi ad Orani tramandando una sentita tradizione di famiglia. Organizza importanti sfilate e partecipa a numerosi eventi del settore, nazionali ed internazionali, ricevendo nel tempo vari e prestigiosi riconoscimenti.

La collezione

La Sartoria Modolo si contraddistingue per la produzione di abiti su misura, maschili e femminili, che riprendono le fogge dell’abito tradizionale tipico dei pastori sardi, realizzato con il velluto, il fustagno e l’orbace, declinato in un ampio campionario di creazioni sartoriali che includono completi con pantaloni, giacca, camicia e gilè, oltre al capotto, alla mantella e ad altri capispalla, sempre finemente lavorati a mano sino alle più piccole rifiniture ed impunture. Alla produzione di abiti accosta una linea di accessori moda dal gusto elegante raffinato, come cappelli e foulard.

La lavorazione

La sartoria esegue la confezione dell'abito con esclusiva tecnica artigianale partendo dal taglio del modello disegnato direttamente sul tessuto con le misure esatte del cliente, competenza esclusiva dei sarti più abili che garantisce un risultato estremamente preciso. Ogni fase di confezione e rifinitura è eseguita rigorosamente a mano.

Approfondimenti nell'Archivio dei Saperi Artigianali del Mediterraneo

Per conoscere territorio, tecniche, strumenti e materiali, visita le sezioni dell'archivio.

Dove trovarli

Indirizzo:
Orani Corso Garibaldi, 141 0802 Orani (NU)

E-mail: info@sartoriamodolo.com

Telefono: +39 0784 74990; 392 3400529

Sito web: www.sartoriamodolo.com