Tu sei qui

Valeria Tola

  • Ispirata nelle forme dai bottoni sardi, Faula, bugia, è un porta candela in ceramica caratterizzato dalla suggestiva lavorazione a traforo e a rilievo che riprende, con grande pregio estetico, la filigrana della tradizione orafa locale, resa ulteriormente contemporanea dalla smaltatura n

  • Eleganti ed al contempo allegre le statuine Comaredda in ceramica smaltata, interpretano con stile contemporaneo le figure femminili in costume della tradizione locale, ispirate nella soluzione formale stilizzata alle kokesci giapponesi, bambole in legno vestite con gli abiti de

  • La linea Buttones fa parte del progetto Amore sardo Amor profano, collezione di monili in ceramica ispirata alla tradizione orafa isolana.

  • Zucca e Tazucca, caraffa e tazza, sono un esplicito omaggio al mondo agropastorale sardo, solitamente avvezzo a utilizzare elementi del mondo naturale come contenitori per vari usi.

  • La Ciotola fa parte di una linea Trinas, nata dallo studio delle tessiture e dei ricami tradizionali sardi, frutto di saperi e comportamenti stratificati del vivere quotidiano.

L'artigiano

Spinta dalla passione e dall’amore per la ceramica, dopo aver completato il corso di studi presso l’Istituto d’Arte di Oristano, Valeria Tola apre nel 1992 il proprio laboratorio a Macomer, dove tutt’ora crea e produce. Il suo lavoro si caratterizza per la rilettura delle molteplici forme espressive della cultura materiale sarda, reinterpretata attraverso codici di gusto contemporaneo. Tessuti, gioielli, ricami costituiscono il ricco patrimonio iconografico al quale attingere per elaborare oggetti dall’esplicito valore identiatario ma coerenti con le istanze più sofisticate dell’artigianato contemporaneo. La sua curiosità la porta a collaborare con altri creativi, con i quali spesso nascono progetti che stimolano e arricchiscono la sua espressività, aprendo nuove strade per percorsi e progetti sempre in divenire.

La collezione

Produzione eclettica e mai banale, spazia in molteplici ambiti e settori: oggetti d'uso quotidiano come piatti, ciotole, centrotavola, tazze e caraffe, declinati in varie e differenti linee, si accompagnano a gioielli in ceramica, citazioni dei colti bottoni del costume tradizionale; campanacci dalla forma arcaica ma straordinariamente contemporanea sono pensati per rendere allegri e gioiosi i nostri spazi, icone di un sofisticato e contemporaneo artigianato artistico.

La lavorazione

Il lavoro completamente manuale viene espresso attraverso tecniche e materiali differenti, in relazione all'oggetto e all’uso finale. Le formature a lastra, a colombino, a stampatura, sono magistralmente eseguite e declinate in base all'ispirazione artistica e alla destinazione d'uso. Tecniche decorative miste che includono il traforo, il graffito e il rilievo si accompagnano a smaltature a secondo e terzo fuoco, strumenti di un'espressività artistica allegra e vivace.

Approfondimenti nell'Archivio dei Saperi Artigianali del Mediterraneo

Dove trovarli

Indirizzo:
Valeria Tola Corso Umberto I, 64 08015 Macomer (NU)

E-mail: valeriatolaceramiche@gmail.com

Telefono: +39 (0)785 72700 - +39 340 3555054

Sito web: www.facebook.com/pages/Valeria-Tola-C...