Tu sei qui

Gioielli

  • L'originale pendente s'ispira, con raffinato progetto stilistico, alla forma arrotondata delle cercine, titile, gli anelli di stracci e frasche utilizzati per tradizione per sorreggere e trasportare pesi sul capo.

  • Ciondolo in oro giallo 750 (18 K) con incastonato una ciprea, in filigrana. Simbolo apotropaico della fertilità femminile decorato con una piattina ritorta in oro. L’oggetto viene impreziosito con pendenti con corallo.

  • Riprende simbologie della cultura arcaica sarda la collana con importante ciondolo in argento lavorato a filigrana su lastra. Pregiata dedica dell'artigiana orafa alla Sardegna la collana, realizzata come pezzo unico, esprime con tratto distintivo il forte legame con la propria terra.

  • Bronzetti in argento della serie dedicata alle Figure femminili.

  • La collana raccoglie un pregiato racconto, un attimo scolpito su una conchiglia: un'anziana signora guarda senza attesa dalla sua finestra.

Il settore

La filigrana è ancora oggi la tecnica decisamente più impiegata nell'oreficeria sarda ed è quella che conferisce un preciso carattere identitario alle produzioni locali, grazie soprattutto all'altissimo virtuosismo raggiunto dagli artigiani nel suo impiego.
A questa si sono nel tempo aggiunte nuove tecniche e nuove sperimentazioni, con esiti di grande suggestione e interesse.
Esperienze e percorsi che pur ripercorrendo con rinnovato interesse gli esiti della grande tradizione orafa isolana, si aprono ad audaci e interessanti contaminazioni, seguendo istanze vicine al più moderno design.
Un patrimonio locale, un valore aggiunto, che accostato alla ricerca di forme nuove, pur ricche del ricordo della tradizione, ha condotto gli artigiani a realizzare delle collezioni assolutamente moderne, arricchendo di nuova linfa un patrimonio di conoscenza e manualità.