Tu sei qui

Gioielli

  • L'anello in argento reinterpreta nelle forme e nel decoro l'estetica della fede della tradizione logudorese, eseguita con nuova suggestione tecnica e stilistica con effetti bruniti e lucidi a contrasto.

  • Anello in granito rosa, argento e ametista. Il gioiello è caratterizzato dall'uso della caratteristica pietra locale, inusuale per i gioielli, lavorata secondo le più sofisticate tecniche di taglio normalmente applicate alla lavorazione delle pietre preziose.

  • Ciondolo in argento con zirconi, rappresenta la Sardegna racchiusa in un cuore. L’oggetto appartiene alla linea Chelos, delicato omaggio a questa terra.

  • L'elegante ciondolo in argento con granato, corallo e l'occhio di Santa Lucia, tipicamente utilizzate nella tradizione orafa sarda, sorprende per l'originale soluzione a perno che lo fa girare su stesso mostrando le due facce.

  • La tartaruga marina è raffigurata con sensibile sintesi descrittiva e virtuosismo tecnico nei due pendenti di originale e distintivo pregio estetico.

Il settore

La filigrana è ancora oggi la tecnica decisamente più impiegata nell'oreficeria sarda ed è quella che conferisce un preciso carattere identitario alle produzioni locali, grazie soprattutto all'altissimo virtuosismo raggiunto dagli artigiani nel suo impiego.

A questa si sono nel tempo aggiunte nuove tecniche e nuove sperimentazioni, con esiti di grande suggestione e interesse.

Esperienze e percorsi che pur ripercorrendo con rinnovato interesse gli esiti della grande tradizione orafa isolana, si aprono ad audaci e interessanti contaminazioni, seguendo istanze vicine al più moderno design.

Un patrimonio locale, un valore aggiunto, che accostato alla ricerca di forme nuove, pur ricche del ricordo della tradizione, ha condotto gli artigiani a realizzare delle collezioni assolutamente moderne, arricchendo di nuova linfa un patrimonio di conoscenza e manualità.